DUVRI, cos’è e quando serve

MA COS’E’ UN DUVRI?

Con l’acronimo “DUVRI” si intende il “Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali”. Il DUVRI è un “documento tecnico, operativo e gestionale, da allegare al Contratto di Appalto, che contiene le misure volte all’eliminazione dei rischi nelle aree interessate dall’esecuzione dei Lavori, dei Servizi o delle Forniture, ove si concretizzano, anche con discontinuità spaziale e temporale, le ‘interferenze’ lavorative tra le diverse attività”.

Con tale documento ildatore di lavoro committente valuta i rischi specifici esistenti nell’ambiente lavorativo e indica le misure adottate per eliminare o ridurre al minimo i rischi da interferenze fra le attività affidate ad appaltatori e lavoratori autonomi (ed eventuali subappaltatori) e le attività svolte nello stesso luogo di lavoro dal committente.

QUANDO SERVE?

Il DUVRI deve essere svolto dalla ditta committente di un appalto nel caso in cui la ditta appaltatrice lavori in concomitanza con la ditta committente o con altre ditte appaltatrici o subappaltatrici o lavoratori autonomi.

Ci sono casi in cui, pur essendoci lavoro concomitante, il DUVRI non deve essere prodotto (comma 3 bis dell’art. 26 del dlgs 81/08) e sono i seguenti:

  • servizi di natura intellettuale
  • mere forniture di materiali o attrezzature
  • lavori o servizi la cui durata non è superiore a 5 uomini-giorno, sempre che essi non comportino rischi derivanti da:
    1. rischio di incendio di livello elevato, ai sensi del dm 10 marzo 1998
    2. svolgimento di attività in ambienti confinati (dpr 177/2011)
    3. presenza di agenti cancerogeni, mutageni o biologici, di amianto o di atmosfere esplosive o dalla presenza dei rischi particolari (Allegato XI del dlgs 81/2008)
Be Safe srl
Viale delle Ceramiche 35
48018 Faenza (RA)
P.I. 02515770390
PEC besafesrl@ascomfaenzapec.it
SEGUICI
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram