Il preposto è una figura presente nella mia azienda?

CHI E’ IL PREPOSTO?

Il D.Lgs 81/08 (Testo Unico Sicurezza) definisce il “Preposto” come: “Persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa.”

Nella pratica i lavoratori (ad esclusione del Datore di Lavoro) che svolgono la funzione di capi-squadra, capi-reparto, capi-officina, capi-sala, ecc… vanno inquadrati nella figura del PREPOSTO poiché rientra nei loro compiti sorvegliare il lavoro dei componenti della quadra/reparto/officina/sala, etc.., in quanto gli è stato attribuito il potere gerarchico richiesto, indipendentemente dal conferimento formalizzato per iscritto.

Non è necessario nessun atto formale di nomina da parte del Datore di Lavoro, infatti la figura del preposto è individuabile sulla base dei compiti concretamente svolti dal lavoratore. Inoltre nessuna indennità è dovuta al preposto per lo svolgimento dei compiti specificati dal Testo Unico della Sicurezza e al preposto non è consentito di sottrarsi all’adempimento dei suoi obblighi.

COSA FARE SE HO ALL’INTERNO DELLA MIA AZIENDA DEI PREPOSTI?

Il datore di lavoro ha l’obbligo di Formare tutte le figure all’interno della sua azienda, compreso i Preposti.

Dovrà quindi assicurare al preposto la formazione specifica, della durata minima di 8 ore come previsto dalla normativa vigente, ed è ulteriore e successiva alla formazione per la sicurezza che è fornita a tutti i lavoratori dell’azienda.

Be Safe srl
Viale delle Ceramiche 35
48018 Faenza (RA)
P.I. 02515770390
PEC besafesrl@ascomfaenzapec.it
SEGUICI
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram